Forni in vuoto,
per cementazione in bassa pressione

Forni sottovuoto per cementazione

La cementazione in bassa pressione viene eseguita in forni sottovuoto.
Si tratta di una tecnologia che permette di unire i vantaggi di un trattamento di indurimento superficiale (aumento della resistenza all’usura e alla fatica senza perdere tenacità a cuore) e le qualità peculiari di un trattamento sottovuoto (assenza di ossidazione intergranulare, aspetto brillante delle superfici, basse deformazioni grazie al raffreddamento in gas in pressione e non in olio).

Elevati livelli di uniformità e riproducibilità di trattamento sono ottenuti grazie ad un’attenta gestione dei parametri del processo di cementazione (controllo del vuoto raggiunto, composizione della miscela del gas cementante, variazione di pressione e temperatura nelle fasi di cementazione, temperatura in fase di austenitizzazione, pressione dell’azoto in fase di tempra).

Caratteristiche principali dei forni A-LPC:
•    temperatura fino a 1250°C
•    pressione convenzionale fino a 1,5 bar assoluti
•    livello vuoto 10-3 mbar
•    camera calda cilindrica in grafite

Materiali & Trattamenti:

Di seguito una lista dei materiali e dei trattamenti di Forni in vuoto, per cementazione in bassa pressione.
Materiali trattabili:
Alberi e perni
Ingranaggi e ruote dentate
Iniettori
Minuterie metalliche
Trattamenti e funzioni:
Carbocementazione

Richiedi informazioni

Contattaci
Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni